Il "salvagente" di incontri e cene conviviali
08/06/2021

Una botta tremenda, un naufragio inatteso. Gli “artefici” del 13% del Pil nazionale stanno nuotando in un mare procelloso senza salvagente. Per fortuna sono abili nuotatori, sono allenati, ma il passaggio dallo spensierato 2019 alla tempesta del duemilaventi è qualcosa che pochi operatori turistici supereranno completamente.
Erano economicamente e professionalmente robusti, pieni di garanzie e certezze, immobiliari e/o manageriali. Tra fiere e convegni, premi e presentazioni, apparivano sicuri, con pochi dubbi e buone “riserve auree”. Molti di loro erano (e resteranno) stagionali, il valore delle loro camere era eccellente, la produttività ottima e, lavorando 16 ore al giorno, riuscivano a fare profitti sorprendenti.
Un momento di incontro ormai classico con loro era la cena di gala “ostriche e champagne” che si svolgeva ogni anno a Milano, al Principe di Savoia per il Premio Excellent di Master Meeting. Quella storica cena riuniva ogni anno oltre 500 albergatori. E’ stata rimandata al 2022 ma io continuo a sentire i loro rimpianti insieme ai lamenti per dei ristori che chiamano pubblicamente un’insignificante elemosina.
Oggi non posso dire cosa pensano e cosa chiedono all’Italia, sarebbe imbarazzante, ma se io fossi il loro presidente li inviterei tutti quanti a una cena conviviale per ricordare chi eravamo e per rinfrancarli.
Ci vuole qualcosa, un evento di altissimo livello per rivitalizzare il sistema dell’ospitalità italiana ferita, prima che l’altissima stagione li travolga. 
Aureliano Bonini



Condividi sui Social:



« Torna alla lista





Newsletter


In primo piano




Iscriviti alla newsletter gratuita di Trademark Italia!
cancellami   | Privacy   |    Email:   
Trademark Italia s.r.l. | Corso d'Augusto, 97 - 47921 Rimini - Tel. 0541-56111 - Fax. 0541-25350 - E-mail: info@trademarkitalia.com     |   
REA: 196761 | Capitale in Bilancio 30.000 euro | P.iva 01461260406 | Privacy Policy | design by tattica