Il nuovo Ministero del Turismo
09/03/2021

E’ risorto dalle sue ceneri. Cancellato con un referendum popolare nell’ormai lontano 1993 il Ministero del Turismo, dopo anni di sballottamento tra sottosegretariati, dipartimenti e deleghe varie, torna a nuova vita con il governo Draghi. Sembrerebbe così di primo acchito una risposta di pancia alle rivendicazioni e ai bisogni giusti di un settore maltrattato tanto dal virus quanto dai vari governi, ma che in Italia vale circa 13 punti di PIL e da lavoro ad oltre 3,5 milioni di persone. Un settore che, completamente delegato alle Regioni, in un momento particolare e di estrema crisi come questo ha mostrato tutte le sue debolezze sistemiche.
In attesa che il Ministero del Turismo cominci ad essere realmente operativo, possa fare affidamento su quel portafoglio di cui è stato dotato e quindi essere giudicato dagli operatori, noi possiamo certamente dire che per l’industria dell’ospitalità italiana è un deciso passo avanti rispetto al recente passato. Adesso è fondamentale capire come questo dicastero si rapporterà con un ENIT da riorganizzare e con le Regioni, da oltre vent’anni abituate a muoversi in ordine sparso sul mercato turistico internazionale investendo risorse, spostando persone e coltivando interessi. E che proprio per questo motivo potrebbero non gradire eccessive incursioni ministeriali nella loro “riserva”. Attenzione dunque perché questa per gli operatori del settore potrebbe essere una “vittoria di Pirro” in un contesto che negli ultimi mesi non ha fatto altro che certificare la distanza siderale, forse incolmabile, fra politica e turismo, un settore economico che, nonostante la sua strategicità per il nostro Paese, è da sempre privo di una vera e propria politica industriale.
Pur scettici per l’arrivo di questo “simulacro”, non possiamo far altro che stare alla finestra ad osservarne gli sviluppi e fare un grande in bocca al lupo al neo-ministro Garavaglia.



Condividi sui Social:



« Torna alla lista





Newsletter


In primo piano




Iscriviti alla newsletter gratuita di Trademark Italia!
cancellami   | Privacy   |    Email:   
Trademark Italia s.r.l. | Corso d'Augusto, 97 - 47921 Rimini - Tel. 0541-56111 - Fax. 0541-25350 - E-mail: info@trademarkitalia.com     |   
REA: 196761 | Capitale in Bilancio 30.000 euro | P.iva 01461260406 | Privacy Policy | design by tattica