Gli albergatori che cambiano
10/02/2021

Alcuni anni fa gli albergatori per migliorare il proprio servizio interpellavano i consulenti come noi di Trademark Italia per farsi aiutare. Lo facevano specialmente per fare dei salti di qualità, di prezzo e di reputazione. Oggi invece per molti le cose sono cambiate. Grazie al web è possibile ottenere tantissime informazioni e molti risposte ai propri dubbi, i corsi di formazione si sono moltiplicati (specialmente durante il lockdown) senza per questo essere migliorati. Ma tanto basta a numerosi albergatori per ritenere superfluo il confronto con un esperto advisor. E così si fa strada l’idea che siano sempre meno gli albergatori che ascoltano quelli che parlano di qualità dell’ospitalità. D’altra parte oggi i problemi contigenti sono altri, legati alla sopravvivenza stessa delle imprese alberghiere. Manca il respiro, manca l’ossigeno, ad ogni incontro (virtuale e non) si parla di incertezze, di scadenze, di ristori. C’è carenza di visioni e di strategie e il fatto che il superbonus 110% non sia ancora stato esteso alle strutture ricettive non aiuta a spostare il pensiero sul ringiovanimento e la riqualificazione delle numerosissime strutture convalescenti. Pochi investono e anche i vari contributi nazionali o regionali a disposizione degli operatori per la ristrutturazione, bonus legati più che altro al credito d’imposta, vanno piano o pianissimo anche perché i valori degli immobili alberghieri sono “scivolati” verso il basso. Quelli degli alberghi stagionali si sono quasi dimezzati, così come di quelli “limited service”. Se c’è una cosa positiva che con il Covid è venuta alla luce è proprio l’importanza del ristorante per le strutture ricettive, luogo e servizio che consente agli alberghi di proporsi e raccontarsi in maniera diversa, innovativa e strategica.
In un periodo difficile e oscuro come questo, nel quale oltre agli “eroi” della sanità stiamo assistendo all’emergere di altri “eroi”, purtroppo più invisibili, quelli dell’ospitalità, i migliori albergatori del nostro Paese non potranno neppure godere di un significativo momento di incontro e confronto com’è sempre stato il Premio Excellent di Milano.



Condividi sui Social:



« Torna alla lista





Newsletter


In primo piano




Iscriviti alla newsletter gratuita di Trademark Italia!
cancellami   | Privacy   |    Email:   
Trademark Italia s.r.l. | Corso d'Augusto, 97 - 47921 Rimini - Tel. 0541-56111 - Fax. 0541-25350 - E-mail: info@trademarkitalia.com     |   
REA: 196761 | Capitale in Bilancio 30.000 euro | P.iva 01461260406 | Privacy Policy | design by tattica